mercoledì 3 maggio 2017

La posizione del MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA sul tema vaccini

COMUNICATO STAMPA DEL MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA:

Come principale Movimento Politico che ha come suo obbiettivo primario la difesa della ricerca e della scienza Italiana, vorrei esprimere pubblicamente la posizione del movimento a proposito della questione vaccinazioni per la quale ci schieriamo assolutamente a favore dei vaccini e della loro efficaci scientificamente prova da anni, condannando senza se e senza ma ogni qualsivoglia forma di speculazione politica e di altro genere si stia cercando di portare vanti con la politica promossa dal movimento degli anti-vaccini.
Personalmente trovo gravissime le posizioni prese delle settimane scorse da qualche illustre esperto di scienza e della medicina che si è schierato apertamente contro i vaccini arrivando addirittura a mettere in dubbio l relazione o quantomeno ridimensionando il collegamento tra il virus HPV e il suo ruolo nella formazione di alcuni tumori, da persona che d 20 anni studia il collegamento tra microorganismi e cancro trovo ciò inaccettabile!
Condanno in fine la propaganda di certi movimenti politici che stanno usando il tema vaccini per il solo fine di conquistare voti, questo a nostro avviso il segno più basso che la politica abbia mai dato, quello di speculare voti sulla salute dei cittadini.




Paolo Pelini
Presidente

MRSI MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA   

martedì 25 aprile 2017

VACCINI: PAOLO PELINI (MRSI): I GRILLINI SUI VACCINI FACCIANO PACE COL CERVELLO!

L'UNITÀ: Sul blog di Beppe Grillo è apparso questa mattina un post a firma Guido Silvestri, microbiologo e immunologo. Il tema è ancora il più gettonato del momento: vaccinare sì o no? Secondo Silvestri, che scrivendo sul blog immaginiamo rappresenti la linea ufficiale del MoVimento, smentisce con forza le ricostruzioni che darebbero il MoVimento 5 Stelle contrario ai vaccini, tanto da definirle “una sciocchezza”. L’immunologo si domanda come mai ci sia questa cattiva informazione in giro, adducendo le cause forse a qualche dichiarazione del passato: “E’ possibile – scrive Silevstri – che ci siano state, in passato, affermazioni di alcuni esponenti M5S sul tema dei vaccini che hanno creato confusione”.

PAOLO PELINI: Credo che il Dr. Silvestri dovrebbe rileggere le dichiarazioni dei parlamentari dei 5 stelle della commissione igiene e sanità e in particolare quando esponenti dei cinque stelle dicevano tanto da organizzare un convegno alla Camera che i vaccini portavano all' autismo.

Paolo Pelini Presidente MRSI - MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA

venerdì 30 settembre 2016

Paolo Pelini : Gravissima la sufficienza con cui il rettore della Sapienza giudica il fenomeno del nepotismo!

PAOLO PELINI: Trovo gravissimo il pressapochismo e la sufficienza come cui il Rettore della più importante università della capitale giudica il fenomeno del nepotismo e del suo collegamento con la fuga dei cervelli e dei giovani!
" per quanto riguarda il nepotismo, uno studio dell'università di Chicago dice che negli atenei italiani i casi di nepotismo rappresentano il 2,3% del totale, al massimo il 5%, una percentuale bassa rispetto a tutti gli altri settori"
In Italia Professor Gaudio c'è "solo" il 2% di nepotismo? Se questo genera corruzione, nullafacenti e spinge i giovani ad andare via dall' Italia anche se ci fosse solo lo 0,01% di nepotismo sarebbe troppo.
Mi auguro che il rettore della Sapienza ritratti queste sue affermazioni e che il mondo accademico ne prenda le distanze!

martedì 27 settembre 2016

Chi tenta di negare che dentro le nostre università ed enti di ricerca ci sia una casta che blocca il progresso o è sciocco o in malafede!

Paolo Pelini (MRSI): Chi tenta di negare che dentro le nostre università ed enti di ricerca ci sia una casta che blocca il progresso e l'avanzare del paese e delle nuove generazioni è un dato di fatto! Chi tenta di negare ciò o di spostare l'attenzione sul solito problema dei scarsi fondi per giustificare la fuga dei cervelli, o è sciocco o è in malafede!

È ora di attuare una riforma dell'università e del comparto ricerca seria e condivisa, che faccia emergere il sottobosco marcio che infesta il mondo accademico e scientifico e che impedisce che vengano alla luce i giovani talenti, una riforma che coinvolga in prima persona i diretti interessati che vogliono davvero salvare la ricerca scientifica e la cultura, studenti, professori e ricercatori.

Paolo Pelini
Presidente
MRSI- MOVIMENTO RICERCA SCIENTIFICA ITALIANA

sabato 24 settembre 2016

Corruzione uguale fuga dei cervelli i docenti onesti e i ragazzi ci aiutino

Paolo Pelini: Dicendo che la corruzione nelle università porta alla fuga dei cervelli Cantone ha scoperto l`ovvio!
Le Università sono in mano ai professori di sinistra che a loro interno fanno il buono e cattivo tempo indisturbati gli stessi che cercano in tutti i modi di bloccare ogni tentativo di cambiamento e di trasparenza per mantenere intatti i loro privilegi.
Per ridare prestigio e credibilità al sistema universitario italiano e al comparto ricerca va eliminata questa feccia dall' interno  delle nostre università, io docenti onesti e i ragazzi ci diano una mano a farlo, perché i primi che devono vigilare sono proprio loro che l'università la vivono in prima persona.

martedì 26 aprile 2016

L'ITALIA INVESTA SU GIOVENTU' E RICERCA

L'ITALIA INVESTA SU GIOVENTU' E RICERCA

Paolo Pelini: (NcSG - MRSI): Il problema principale del nostro paese è la scarsa o meglio assente fiducia nelle potenzialità dei nostri ragazzi, mentre all'estero vengono premiati o comunque riportati alla ribalta della cronaca se non della scienza, ragazzi anche quindicenni che hanno fatto straordinarie scoperte scientifiche e non solo.
Invece in Italia si continua volutamente a considerare i giovani come incapaci e mai pronti, sempre con la necessita del tutor che li segua e li ammaestri.
Ma questo per necessità? No, per pura paura!
Infatti molti hanno in realtà paura delle potenzialità dei giovani e quindi tendono a tenerli sotto controllo “Tieniti stretto gli amici, ma ancor di più i nemici” per evitare che questi possano prevaricarli e prendere il posto che ad' essi spetta nella società.


QUESTO STATO DEVE IMPARARE A DARE FIDUCIA AI GIOVANI!

mercoledì 16 marzo 2016

Paolo Pelini: FONDO SPECIALE PER LE TESI SPERIMENTALI

FONDO SPECIALE PER LE TESI SPERIMENTALI:
Paolo Pelini: Sentire ricercatori e professori universitari dire che non ci sono fondi per garantire le tesi sperimentali è una cosa veramente che mi addolora e che mi preoccupa!
Come si può pensare di creare una generazione di bravi ricercatori, se gli si impedisce,non per colpa dell'Università ma del governo che non investe, di prendere la giusta dimestichezza con le apparecchiature scientifiche?
La mia proposta è di istituire un fondo che vada a garantire la possibilità per un ragazzo di poter sviluppare la propria tesi sperimentale soprattutto in quei cosi dove questo genere di tesi anche per la professione futura che si dovrà svolgere è indispensabile.